Recupero crediti: definizione e funzionamento

Nel corso della vita a volte può capitare, purtroppo, di aspettare più del dovuto di essere pagati (rate di vario genere, affitto, prestazioni lavorative, …). Questo, ovviamente, incide sugli impegni dei creditori, che spesso sono a loro volta debitori verso terzi (la banca, il proprietario di casa, i fornitori di energia elettrica e gas), con tempi però improrogabili.

 

Il recupero crediti

In situazioni del genere la pazienza può durare fino a un certo punto, come anche la convinzione di riuscire a riscuotere il dovuto contando sulle proprie forze. Meglio, invece, affidarsi a società di recupero crediti, che prendono in carico la faccenda al posto del creditore e gli garantiscono il rientro dei soldi in breve tempo. Queste agenzie si occupano di recupero crediti per lavoro, quindi hanno le competenze e l’autorità di fare il possibile affinché il denaro sia restituito. Agiscono in Italia e fuori e, se il debitore non si riesce a trovare, cercano di scoprire dov’è e se ha dei beni su cui rivalersi.

 

La procedura del recupero crediti

Per recuperare il dovuto, innanzi tutto si invita il debitore a regolare la propria posizione entro una certa data, non molto in là con il tempo. Se, passata la scadenza, la persona non paga, l’agenzia inizia a telefonarle e a mandarle dei solleciti via posta, accompagnati da una diffida legale.

 

Recupero crediti online

Sul web si possono fare facilmente le ricerche delle società di recupero crediti più vicine e che rispondono alle esigenze del creditore. Una volta trovata, il creditore può richiedere online anche l’attivazione della procedura, stampando e compilando un modulo, il mandato, da inviare via mail con in allegato i documenti che provano l’esistenza del credito da recuperare (es: fattura con documento di trasporto o numero d’ordine, assegno o cambiale insoluta). Una colta mandata la documentazione, il creditore riceve tramite mail la conferma dell’attivazione della pratica, che potrà seguire da quel momento in poi al computer o da dispositivi mobile in suo possesso (smartphone, tablet).